AMI in lutto

AMI in lutto. Ci ha lasciato Gennaro Zannelli, fondatore della Sezione di Napoli e già Vicepresidente Nazionale dell’Associazione Mazziniana. Ecco la lettera che il Presidente Nazionale Michele Finelli ha inviato al Vicepresidente Nazionale e Presidente della Sezione di Napoli Paolo Guerriero.


All’amico Paolo Guerriero
Vicepresidente Nazionale Associazione Mazziniana Italiana
Presidente della Sezione di Napoli

Massa, 28.08.19.

Caro Paolo,
la morte di Gennaro Zannelli rappresenta un altro dolore per l’Associazione Mazziniana, dopo che ci hanno lasciato, tra gli altri, Rino Casadei e Maria Pia Roggero. Perdiamo una figura di grande spessore, un modello per tutti i militanti, dal più anziano al più giovane. Poco più di due mesi fa a Napoli, in occasione della presentazione del suo racconto autobiografico, abbiamo avuto la fortuna di trascorrere una giornata con lui. Gennaro è stato l’anima mazziniana di Napoli, non solo perché ha fondato la sezione e ha ricoperto incarichi di rilievo negli organismi nazionali, ma perché è riuscito a coniugare la serietà e la profondità del pensiero mazziniano con la solarità di Napoli.

Sorridente e grintoso, come in occasione dell’apertura del XXIV Congresso Nazionale dell’Associazione svoltosi a Napoli dal 6 all’8 ottobre del 2006, Gennaro ha rappresentato un pezzo di storia dell’AMI e del nostro paese. Penseremo ad un modo adeguato per ricordarlo. Intanto a lui sarà dedicato il “Campus Giovani” dell’Associazione che si aprirà a Pisa il 27 settembre prossimo, nel trigesimo della scomparsa: Gennaro ha lavorato a lungo con le scuole (in condizioni ambientali non sempre facili) ed è sempre stato sensibile al tema del ricambio generazionale all’interno dell’Associazione.

Per ora ti prego di portare ai suoi familiari la vicinanza della Direzione Nazionale, del “Pensiero Mazziniano” e dell’Associazione tutta. 

Un fraterno saluto,

Michele Finelli