giovanni_bovio

Successo piombinese al premio nazionale Giovanni Bovio

Gordiano Lupi con il romanzo “Calcio e acciaio – dimenticare Piombino” è il vincitore del premio Bovio per la narrativa edita, il più ambito.

 

Quest’anno la locale Sezione A.M.I., guidata dal Presidente Daniele Massarri, ha aderito e sostenuto il prestigioso “Premio Nazionale Giovanni Bovio”, iniziativa culturale facente parte di un articolato progetto volto a valorizzare e far riscoprire la figura dell’illustre mazziniano che tanto contribuì al Risorgimento italiano con la sua attività politica, filosofica e culturale. Così, sotto l’egida dei mazziniani piombinesi, sono stati addirittura tre i candidati piombinesi finalisti della seconda edizione dell’importante Premio Nazionale, in 3 distinte categorie: il fotografo Claudio Gennai (sezione arti visive); il Dottor Luciano Rossi (sezione opere tematiche su G. Bovio) e lo scrittore Gordiano Lupi (nella sezione Narrativa edita). Ed è stato proprio quest’ultimo, con la sua bellissima storia di calcio e di sogni “Calcio e acciaio – dimenticare Piombino”, ad aggiudicarsi l’importante vittoria avendo la meglio su Renato Salvetti, con “Doppio giallo sotto un cielo azzurro”; (2° posto) e Renzo Piccoli, con il romanzo intitolato “Ippocampo” (3° classificato).

L’organizzazione del premio Bovio ha scelto la splendida cornice di Palazzo San Giorgio a Trani per la serata finale dell’edizione 2017, con la premiazione slittata al 9 settembre anziché il 15 luglio a causa delle numerosissime adesioni al concorso nazionale, che ha difatti visto coinvolte ben 13 regioni e candidati provenienti da ogni parte d’Italia con la proposta di opere di altissima qualità.

<<Siamo davvero orgogliosi per la nostra Sezione e per Piombino, così come non possiamo che essere felici, grati e riconoscenti a Gordiano Lupi, che subito accettò con entusiasmo il nostro invito a candidarsi al prestigioso Premio Bovio sotto la nostra egida. Non nascondo certo l’enorme soddisfazione di aver portato addirittura tre finalisti piombinesi con delle opere di assoluto valore, quindi voglio ringraziare e congratularmi pubblicamente anche con gli altri due candidati, che purtroppo non hanno vinto nelle loro sezioni”>>, afferma il Presidente A.M.I. Daniele Massarri, che aggiunge << Il prezioso riconoscimento al bel romanzo di Lupi, dopo la selezione per il Premio Strega 2014, non solo testimonia nuovamente il grande valore di questo autore piombinese, ma è soprattutto un successo ancor più meritato poiché unicamente frutto delle sue eccellenti qualità e caratteristiche, prima fra tutte l’umiltà e la voglia di fare. Mi auguro che l’amico Gordiano possa accompagnarci anche in primavera quando vorremmo portare qui a Piombino, a Palazzo Appiani, una tappa del Museo Itinerante Giovanni Bovio >>.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.